Crea sito

Tecniche di Memoria

 

images (1)

 

 

1)Per chi apprende meglio ascoltando

Se ottieni i migliori risultati quando ascolti le cose e sei in grado di ricordare le informazioni che ti vengono fornite per via orale, probabilmente apprendi meglio ascoltando.

Esplora e prendi nota di relazioni intuitive tra gli elementi che devi memorizzare e la tua esperienza personale.

Questo metodo è conosciuto come "memorizzazione per associazione".

Le relazioni non devono necessariamente essere razionali, solo facili da ricordare (interessanti, divertenti, ecc.) e di ispirazione.

Se stai cercando di imparare i primi versi della Divina Commedia, immagina Dante passeggiare per una foresta buia come può essere capitato a te.

Prendi le prime lettere di qualcosa che stai cercando di ricordare e crea un acronimo o una filastrocca.

Ad esempio se vuoi ricordare i nomi delle Alpi prova a usare la filastrocca "Ma-Con-Gran-Pena-Le-Re-ca-no-Giù" (Marittime-Cozie-Graie-Pennine-Lepontine-Retiche-Carniche-Noriche-Giulie). Ti accorgerai che le ricordai molto più facilmente.

Crea una storia interessante che comprenda le cose che stai cercando di imparare. Fai un disegno che spieghi che cosa stai cercando di memorizzare! Ad esempio, se vuoi memorizzare delle definizioni scientifiche, fai dei disegni che descrivano la definizione. La ripetizione è la chiave. Ripeti ad alta voce ed ascolta molte volte per aiutarti a ricordare l'ordine delle cose.

v  Leggi la prima parte

v  Pronunciala ad alta voce senza guardare il foglio

v  Leggi la prima e la seconda parte

v  Ripetile entrambe ad alta voce finché non riesci a ripetertele senza guardare il foglio.

v  Leggi la prima, seconda e terza parte.

v  Ripetili ad alta voce finché non li hai memorizzati.

v  Ripeti questo processo fino a quando non sei in grado di ricordare tutte le parti senza leggerle.

v  Una volta arrivato alla fine del processo, ripeti tutte le sezioni di seguito, senza leggerle. #*Pronunciale ad alta voce tre volte

v  Se non riesci a farlo, rinizia da capo.

v  Fai una pausa. E' importante tenere la mente fresca, per cui quando credi di avere più o meno memorizzato qualcosa, fai una pausa di 20 o 30 minuti. Fai qualcosa di piacevole che ti riesce facilmente (cioè qualcosa che non richieda di apprendere qualcosa), come parlare al telefono o fare una passeggiata in un parco. Stai rilassando il cervello, dandogli il tempo di processare quello che hai appena imparato e fissarlo nella memoria a lungo termine. Troppi stimoli, e cercare di imparare cose diverse interferisce con questo processo.

v  Verifica di ricordare tutto. Dopo la pausa, mettiti alla prova per vedere se ricordi tutto. Se sei in grado di ricordare tutto senza errori, probabilmente l'hai memorizzato. Altrimenti, lavora sulle parti che ti danno ancora problemi. Poi fai un'altra pausa e riprova.

v  Ascoltati. Registrati mentre ripeti ad alta voce quello che devi imparare, e ascoltalo quando dormi. Anche se non ti aiuterà ad imparare nuovi concetti, la ripetizione durante il sonno può aiutarti a rinforzare i concetti che hai già appreso inconsciamente.

v Ascolta altre persone. Se ti è consentito, registra le lezioni, così potrai completare i tuoi appunti e ascoltare di nuovo le informazioni dell'insegnante. Ascoltare le lezioni una seconda e una terza volta può spesso essere sufficiente per imparare le nozioni senza ulteriore sforzo.

v  Muoviti. Cammina nella stanza mentre studi e ripeti ad alta voce. Camminando, userai sia il lato destro che il sinistro del cervello e memorizzerai le cose molto più facilmente.

2)Per chi apprende meglio osservando

Dai un lungo sguardo. Se le cose ti sembrano risaltare e le ricordi facilmente, probabilmente sei il tipo di persona che raccoglie informazioni visivamente. Se lo vedi, riesci a capirlo. Prova a riconoscerti in queste caratteristiche:

Riesci a ricordare molto più facilmente informazioni presentate con fotografie, grafici o diagrammi rispetto alle stesse informazioni dette a voce.

Visualizzi le cose mentre le impari, spesso guardando nel vuoto come se stessi "guardando" quello che apprendi.

v  Siediti in un'ambiente tranquillo. Vai in un posto dove non ci siano distrazioni, nulla che possa catturare visivamente la tua attenzione. Evitare "oggetti luccicanti" ti consentirà di concentrarti su quello che devi memorizzare. Questo significa niente TV, finestre aperte o quegli orologi a forma di gatto con gli occhi che fanno avanti e indietro. Usa i colori per dividere le informazioni in categorie. Ad esempio se stai studiando storia, usa colori diverse per date o personaggi importanti. Affronta ogni sezione colorata, scrivendo più volte il suo contenuto finché non riesci a ricordare ogni elemento. Scrivere tutti gli elementi da ricordare su un post-it del colore assegnato ti aiuterà a fissare le relazioni tra informazioni e colori e ti aiuterà nel prossimo passaggio.

v  Attacca un post-it in un punto in cui passi spesso, come sulla porta della tua camera o sul frigorifero. Leggilo ogni volta che passi. Ordina i post-it verticalmente per colore e orizzontalmente in modo cronologico o alfabetico.

v  Scrivi e riscrivi i tuoi post-it. Quando li leggi, riscrivili su dei nuovi post-it rimpiazzando quelli esistenti. Se incontri qualche difficoltà particolare con alcuni, riscrivili più spesso degli altri.

v  Trova un compagno di studi. Disegnare diagrammi e grafici, scrivere spiegazioni e insegnare concetti all'altro aiuterà entrambi a ricordare meglio.

v  Evidenzia le parti più importanti. Cerca parole chiavi importanti, evidenziale, memorizzale per prime e poi passa al resto del testo. Se stai leggendo un PDF su uno schermo usa la funzione per evidenziare. Aiuterà la memoria, oltre ad essere utile a trovare più facilmente le informazioni nel testo. Muoviti. Cammina nella stanza mentre studi e ripeti ad alta voce. Camminando, userai sia il lato destro che il sinistro del cervello e memorizzerai le cose molto più facilmente.

 

3)Per chi apprende meglio attraverso il tatto

Se ti piace toccare le cose per ottenere informazioni, probabilmente fai parte di chi apprende meglio manualmente. Ti piace "sentire" le cose e se possibile imparare sul campo. Di seguito sono elencate alcune caratteristiche comuni a chi fa parte di questa categoria: Impari più velocemente quando puoi toccare le cose con mano – muoverti, fare e toccare ti aiutano a ricordare. Gesticoli molto quando parli

Ricordi quello che è successo, ma spesso non quello che è stato detto o quello che hai visto.

Non ti piace trovarti in ambienti dove non puoi alzarti, muoverti o fare una pausa.

Non ti piace stare seduto in classe quando potresti fare cose dalle quali apprenderesti di più.

v  Trova il tuo spazio. Hai bisogno di spazio per muoverti, non chiuderti in camera quando studi. Il tavolo della cucina potrebbe essere più adatto al tuo modo di apprendere le cose.

v  Sii creativo. Recita o fai finta di essere parte di quello che stai cercando di memorizzare, provando a imitare al meglio quello che leggi. Se ad esempio stai cercando di imparare gli articoli della Costituzione, prendi un pezzo di carta, possibilmente antica, di modo che tu possa associare anche l'odore. Tieni il mano il foglio come se fosse la Costituzione e declama ad alta voce gli articoli immaginando di presentarli per la prima volta agli italiani. Hai attivato la maggior parte dei tuoi sensi – tatto, olfatto, vista e udito – per cui riuscirai a ricordarli più facilmente.

v  Per memorizzare concetti astratti, personalizzali. Se devi memorizzare concetti astratti come numeri, scrivi ogni numero o parte di formula su un foglietto, e personalizzalo con un disegno o un adesivo. Dopo averlo fatto mescola i foglietti e prova a riordinarli. Scrivi l'ordine prima di farlo altrimenti non riuscirai mai a ricordarne la sequenza.

v  In alternativa, prendi uno o più mazzi di carte e "gioca" in ordine i numeri che devi ricordare. Poi copri le carte, disponile da destra a sinistra, poi scopri di nuovo e pronuncia ad alta voce il numero che rappresentano. Ripeti di nuovo, questa volta pronunciando il numero ad alta voce prima di girare la carta.

v  I consigli per i tipi di apprendimento precedenti aiuteranno anche te, specialmente imparare per associazione e ripetere i concetti ad alta voce mentre cammini. Adatta quei consigli e rendili più interattivi possibile.

 

4) Per chi apprende meglio leggendo

Se fai parte di questa categoria, allora memorizzi meglio ciò che puoi leggere. Forse hai degli elementi in comune con chi apprende osservando, oppure le tue prime esperienze di apprendimento uditivo sono state incentrate sulla lettura e le informazioni apprese in quel modo ti sembrano reali e solide.

v  Leggi più volte ciò che devi memorizzare.

v  Ripetilo ad alta voce, poi scrivilo su un biglietto. Scrivi una domanda su ciò che hai scritto sul retro del biglietto.

v  Spesso il cervello trova piacevole vedere colori e immagini, perciò quando scrivi dei biglietti, fai in modo che siano colorati o con dei disegni.  Mettiti alla prova. Leggi una domanda su un lato del biglietto e controlla che la tua risposta sia uguale a quello che hai scritto sul retro. Ripeti ad altre persone. Trova un amico che vuole aiutarti, insegnagli quello che hai appreso, poi chiedigli di verificare la tua memoria.

v  Quando insegni ad altre persone, non solo impartirai delle nuove conoscenze a qualcuno, ma memorizzerai meglio ciò che hai insegnato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.